giorgio-genoveceLa Guida Giorgio Genovese

La guida a cui ci affidiamo è Giorgio Genovese una Guida dell’Accademia Nazionale di Mountainbike (Professione ai sensi della Legge N.4 del 14.1.2013). Per conoscerlo meglio: Guida di Mountain Bike

Si propongo percorsi pedalati di diversa difficoltà per scoprire sentieri e paesaggi della Valtaro e si potranno scoprire i molteplici ed affascinanti scorci della valle. Cell. 335-5939936 oppure e-mail: cambiastiledivita@yahoo.it

Tariffe:

Per singoli o gruppi fino a 4 partecipanti max: tours di 1/2 giornata: € 35,00= cad/persona oppure tours di 1 giornata: € 50,00= cad/persona.

Per gruppi fino a 8 partecipanti max: tours di 1/2 giornata €85,00= oppure tours di 1 giornata € 150,00=, entrambe le tariffe sono da suddividere tra tutti i partecipanti

pesca-sportivaPesca sportiva in Valtaro e Valceno

La pesca sportiva nelle nostre Valli può essere praticato in ben 2 corsi d’acqua ed in diverse zone attraversate da questi. Per approfondire: pesca sportiva Valli del Taro e del Ceno

oasi-wwfOasi WWF dei Ghirardi

La Riserva organizza escursioni guidate, escursioni fotografiche assistite e laboratori per bambini nel corso di tutto il 2016

L’OASI WWF dei Ghirardi occupa seicento ettari di prati, boschi e torrenti nell’alta Val Taro, sull’Appennino parmense.

È la casa di innumerevoli specie di animali, piante e funghi; ospita habitat rarissimi e un paesaggio incantevole.

E muta continuamente col passare delle stagioni.

cavalloPasseggiate a cavallo in collaborazione con Le Carovane, a Compiano

Le attività dell’agriturismo Le Carovane, distante da Tolasudolsa 5 Km, ruotano intorno alla vita del maneggio. Le principali iniziative intraprese sono:

  • Scuola di equitazione in maneggio
  • Passeggiate a cavallo sia per utenti dell’agriturismo sia per esterni

Le Carovane sono un punto di partenza per meravigliose passeggiate. Sono presenti 30 cavalli di razza Bardigiana, la maggior parte perfettamente addestrata.

motorcycle-1827482_1280Mototurismo & Motociclismo

L’Alta Valtaro è anche terra di mototurismo grazie alla presenza di diversi passi montani dal grande fascino per le due ruote: il passo del Brattello (Borgotaro-confine con la Toscana) passo Santa Donna (Borgotaro-confine Bardi) passo Cento Croci (Tornolo-Albareto-confine Liguria) passo del Bocco (Bedonia-confine Liguria) Passo del Tomarlo (Bedonia-Val d’Aveto).

moto-190478_1280Il Motoclub TaroTaroTaro è un piccolo sodalizio di appassionati di motociclismo, prevalentemente da enduro.
Organizzano le Motocavalcate “Memorial Cordani” e “Fungo Porcino”, conosciute a livello nazionale per la bellezza dei percorsi delle nostre valli, nonché per l’alto standard organizzativo delle manifestazioni stesse.

Fra i soci sono presenti alcuni istruttori I.G.A.S.T. della Federazione Motociclistica Italiana che si rendono disponibili a guidare appassionati di altre zone sui nostri percorsi; tutto questo secondo le regole di FMI in base ai protocolli I.G.A.S.T. [Istruttore di guida attività sportiva territoriale].
Non sono interessati a svolgere questa attività per migliorare il loro reddito personale ma per condividere la loro forte passione con altri motociclisti, nel totale rispetto della legislazione nazionale e regionale [come previsto nella legge REER dell’Emilia Romagna], con la speranza di riuscire a dare un contributo allo sviluppo turistico dell’Appennino.

Trekking, escursioni e ciaspolate

Con la collaborazione di Ivano Ponzini: Istruttore di Sci Alpinismo convegno LPV  (LIGURE PIEMONTESE VALDOSTANO).

Pre costi ed altri dettagli, Ivano è a disposizione per fornire tutte le informazioni anche per creare un’esperienza “fatta su misura” di chi lo interpella.

ivanoponzini@gmail.com  cell: 328-0182289

Per diversi anni ha guidato appassionati di montagna sia con le ciaspole che con gli sci in tutte le Alpi Occidentali e nell’Appennino Settentrionale. Ha partecipato parallelamente alla ricera sulla prevenzione del pericolo valanghe ed a spedizioni esplorative sulle Ande Peruviane ed in Patagonia. In seguito ha fatto per 3 anni la guida per piccoli gruppi nell’Appennino Ligure Emiliano di cui ha un ottima conoscenza. Conoscenza approfondita anche durante i 90 giorni di ripresa per il film-documentario “Le Vie Di Sempre” di cui sono l’autore, Girato nel 2005 tra il Monte Ajona- Penna- Maggiorasca – Ragola.